loader

Torneo di calcio a 9
con stelle del calcio di ieri e di oggi
e un unico obiettivo: aiutare chi soffre

 

Edizione 2020

“Cari amici,
dopo tanta fatica, ecco la 18° edizione del Trofeo della Solidarietà.
Grazie all’aiuto delle tante persone che credono in questo progetto che da anni sostiene tante Associazioni Benefiche.
Rivolgo a Voi il mio caloroso invito a partecipare nelle 3 serate di maggio, per trascorrere insieme momenti di gioia, condivisione, divertimento, ma soprattutto di Solidarietà.
Donare e ricevere un sorriso è la cosa più bella che possa esistere….
Grazie di cuore.”

Iniziava così la “copertina” della 18° edizione del Trofeo della Solidarietà che anche quest’anno avrebbe portato serate in compagnia di bel calcio, musica, divertimento, di ottima gastronomia e sempre con l’obiettivo di devolvere tutto il ricavato alle Onlus e Associazioni che sono impegnate ad aiutare chi ha più bisogno di noi; ma qualcosa di più grande ed inaspettato ha fermato il mondo intero, tutti siamo rimasti quasi impotenti di fronte a questa tragedia immane e la manifestazione ha dovuto a giusta ragione, non disputarsi.

Questo non ha fermato però lo spirito che alimenta la manifestazione stessa, l’amore per il prossimo; spirito che è stato ritrovato in chi ha sempre creduto nel Trofeo della Solidarietà, che ha dato stimolo e ragione di continuare e anche quest’anno, tramite “noi”, ha voluto far sentire la propria voce anche nelle difficoltà che hanno colpito tutti, laddove la mancanza dell’evento evento trainante che potesse in qualche modo dare “visibilità” ha dato ancor più valore alle donazioni, confermando che queste sono fatte e ricevute con il cuore.

Anche da questa “pagina” pertanto, vogliamo fare un pubblico ringraziamento a tutti quelli che hanno voluto dare continuità a questa macchina di Solidarietà, a chi era già pronto ad affrontare con il proprio contributo le tre serate di Corlo, a chi a titolo gratuito aveva già messo a disposizione mezzi, attrezzature, il proprio tempo, agli atleti che da subito avevano risposto “si” all’appello ad entrare in campo, agli attesi ospiti che da sempre animano le serate del Trofeo, alle Istituzioni che già avevano concesso i loro patrocini e a chi, in un momento così difficile ha permesso di concretizzare con le proprie donazioni.

Ci saremo il prossimo anno, ci saremo ancora una volta, più determinati che mai e questo grazie a tutti quelli che se mai ci fosse stata la necessità, ci hanno confermato che abbiamo bisogno gli uni degli altri, che le mani vanno tese sempre, che nulla va mai dato per scontato e mai come in questa “edizione anomala” lo hanno dimostrato; in questa manifestazione, batte un CUORE grande.

GRAZIE